Comune di Cittareale
Nitriti d'Autunno
Noi Cittarealesi
Birra Alta Quota
Cittareale 2.0
Pro Loco

Cinghialai di Cittareale

 






 


Untitled

Cerca una notizia:

 

#Daje Rieti. Insieme nell’emergenza, insieme per la ripartenza


#Daje Rieti. Insieme nell’emergenza, insieme per la ripartenza
 

Tra i testimonial anche imprenditori di Amatrice e Cittareale, perché «emergenza non scaccia emergenza, e la ricostruzione resta un impegno ancora da onorare»


di  GdR

 
Passaggio a Porta d’Arce, nel primo pomeriggio, per vedere da vicino l’installazione urbana #Daje Rieti, pensata dalla Fondazione Varrone per incoraggiare la ripartenza della città dopo l’emergenza sanitaria. Con il presidente Antonio D’Onofrio c’erano il sindaco di Rieti Antonio Cicchetti, il vescovo Domenico Pompili e il direttore generale della Asl Marinella D'Innocenzo, che insieme hanno condiviso i momenti più difficili della pandemia e insieme hanno voluto salutare questa nuova fase che si apre.

«Queste foto sono una rappresentazione della Rieti che ha faticato e che oggi teme di non poter ripartire – ha detto D’Onofrio – ma noi siamo una comunità, dobbiamo agire come comunità. Lo abbiamo fatto tra noi nelle settimane più difficili della pandemia ed è stato un bene. Il messaggio è mettiamoci insieme, e troviamo insieme e dal basso la forza per andare avanti».

«Rieti è una città che nonostante tutto ha dimostrato di non volersi arrendere – il commento del sindaco Cicchetti – Servirà ancora pazienza, buona volontà e speranza da parte di tutti e i volti di questi reatini ci dicono che se non verrà meno questo sforzo corale ce la possiamo fare. Noi per primi abbiamo dimostrato che si può agire in piena concordia».

Anche D’Innocenzo ha insistito sullo «sforzo corale del territorio per far fronte ad una situazione che non potevamo immaginare» rimarcando l’impegno della Fondazione e della Diocesi ma anche dei Comuni, a cominciare da Rieti. «Ora è il tempo della responsabilità, ma noi idealmente ripartiamo da qui, insieme».

«Le foto sono in bianco e nero ma non rimandano al passato: questo è presente che guarda avanti – ha detto Pompili – La nostra ripartenza dovrà avere la capacità di abbattere le barriere infrastrutturali e digitali e dovrà poter contare sul protagonismo delle persone».

D’Onofrio ha ringraziato i professionisti che hanno realizzato l’installazione – Emiliano Grillotti e Gianluca Vannicelli per le foto, Andrea De Sanctis per la grafica e l’impiantistica – «persone che hanno condiviso con noi questo progetto dando un contributo che è andato ben al di là del solo apporto professionale».

Grazie anche ai testimonial della campagna fotografica, «imprenditori, commercianti, artigiani, liberi professionisti, artisti e operatori sociali che nonostante le mille preoccupazioni ci hanno messo la faccia e una faccia sorridente e piena di energia».

Ecco chi sono: i fratelli Camillo, Maurizio e Settimio Aguzzi, Sandro e Simone Angelucci, Marco Boncompagni, Luigi Chiani, Francesco Cimmino, Damiano Dal Molin, Donato Fabri, Pino Fabi, Rita Giovannelli, Alessia Iachetti, Emanuela e Claudio Lorenzini, Gianluca Maggi, Cristina, Francesca e Maria Sole Mancini, Virgilio Paolucci, Sandro Ratini, Antonio Roberti, Lazzaro Silvestri, Alessio Serafini, Raffaello Simeoni e Ambra Trauzzi. Tra loro anche imprenditori di Amatrice e Cittareale, perché «emergenza non scaccia emergenza, e la ricostruzione resta un impegno ancora da onorare».


 

lunedì 18 maggio 2020

 
Invia quest'articolo ad un amico
 

Condividi l'articolo su

Rss

 

 

   

Chi siamo  | Scrivi | Privacy Policy

Copyright © 1999/2020 Civitatis Regalis Reatinae. All rights reserved
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori